News

Published on Novembre 30th, 2019 | by Redazione

0

La Sardegna si mobilita per aiutare un piccolo orfanotrofio in Uganda

Dalla Sardegna all’Uganda per aiutare i bambini di un orfanotrofio.

L’iniziativa è partita da Muravera grazie a Marco ed Emanuele: durante un viaggio, appunto, in Uganda, hanno conosciuto personalmente Masika, una super donna di 27 anni che con le sue sole forze ha messo in piedi un piccolo orfanotrofio vicino Kasese (ovest Uganda, a pochi chilometri dalla Repubblica democratica del Congo) che si occupa già di 20 bambini.

Le spese da sostenere, nonostante Masika sia molto attenta agli sprechi, sono tante.

E poi c’è un altro duplice sogno. Il primo è quello di realizzare una scuola di alto livello proprio vicino all’orfanotrofio, affinché i bambini non siano costretti ogni giorno ad alzarsi alle 5 per arrivare in autobus a scuola alle 7 e rientrare alle 19.

Il secondo inaugurare un ostello che potrebbe ospitare i turisti e quindi garantire l’autosufficienza economica all’orfanotrofio.

La priorità però adesso è il completamento dell’orfanotrofio, fare cioè un pavimento (ora è in cemento grezzo), sistemare il cortile interno (ora è in “fango”), intonacare e costruire una piccola tettoia.

Il costo totale per questa primo intervento è di 3.340 euro e in appena tre giorni la raccolta fondi lanciata da Marco ed Emanuele ha quasi raggiunto l’obiettivo.

Solo il primo però, la raccolta infatti andrà avanti per aiutare Masika a realizzare gli altri due sogni. E serve una mano da parte di tutti.

Nel frattempo tutti i bambini dell’orfanotrofo, sempre grazie al grande cuore sardo, hanno avuto in omaggio le maglie del Cagliari calcio con i nomi dei calciatori. E le indossano felici pronti a tifare ogni domenica la squadra rossoblù.

Commenti

Commenti

Tags:


About the Author

Redazione



Comments are closed.

Back to Top ↑