Donna

Published on 18 Settembre, 2013 | by Claudia Zedda

0

Donne: le leggi regionali che vorrebbero tutelarle

Violenza donne

Mette i brividi pensare che ad oggi in un paese reputato civile, per imporre ad un uomo di non far del male ad una donna serva una legge e non basti il buon senso.

Ma tant’è, il buon senso ha messo in valigia due mutande e qualche abitino elegante e si è imbucato sul primo aereo e a noi che restiamo, per impedire ad un uomo di picchiare, violare, ammazzare una donna non resta che dire sì a qualche provvedimento.

Lo ha fatto di recente il Consiglio Regionale, allineandosi alla tendenza nazionale lanciata dal Decreto contro il femminicidio.

L’idea della Regione Sardegna in grossa sostanza è quella di potenziare e affidare maggiori responsabilità ai Centri Antiviolenza, migliorando, grazie alla concessione di risorse (ci auguriamo economiche), prevenzione, sensibilizzazione e assistenza delle vittime.

Secondo alcuni (la Cgil tanto per dirne uno), la legge sulla violenza di genere e sullo stalking lascia il tempo che trova. Non solo rischia di fare confusione già che incorpora due fenomeni piuttosto diversi (violenza sulle donne e stalking), ma affida ai Centri Antiviolenza responsabilità che potrebbero essere divise con altri Enti meglio diffusi sul territorio.

C’è chi invece ha un giudizio piuttosto positivo in merito (l’associazione Donna Ceteris per prima), ritenendo il provvedimento regionale come un segnale da non sottovalutare.

E tu? Cosa ne pensi?

Photo Credit: Vento di Grecale

Commenti

Commenti


About the Author

Avatar



Comments are closed.

Back to Top ↑