Escalaplano

Published on 23 Maggio, 2016 | by Redazione

0

Prende l’autobus per raggiungere il San Marcellino ma accusa un malore e muore

Aveva sempre combattuto per il diritto alla salute e aveva presenziato anche alla grande manifestazione a Cagliari lo scorso mese in difesa dell’ospedale San Marcellino. E proprio mentre si recava in ospedale in autobus per curarsi (da Villaputzu a Muravera) zio Antonio Moi, di Escalaplano, questa mattina è morto.

Il sindaco di Escalaplano lo ha reso noto sulla pagina “Salviamo l’ospedale di Muravera” con un bellissimo ricordo dell’uomo: “Era un amico e compagno di mille battaglie – ha scritto Marco Lampis – Sulla difesa dei diritti del cittadino e soprattutto del diritto alla salute, non aveva bisogno di essere tirato per la giacca. Era sempre in prima fila. Quando nei primi anni settanta gli escalaplanesi diedero vita a una grande manifestazione rivendicando il diritto di avere la farmacia ad Escalaplano, lui era uno dei promotori più battaglieri”.

Per tutti, ha ricordato ancora il sindaco, era “Moisceddu”.

 

Commenti

Commenti

Tags: , ,


About the Author

Redazione



Comments are closed.

Back to Top ↑