Sarrabus Gerrei

Published on 15 Febbraio, 2016 | by Sara L. Canu

0

Il motto è: il San Marcellino non si tocca!!

La campagna di sensibilizzazione in difesa dell’ospedale San Marcellino è cominciata.

La lotta si riaccende giorno dopo giorno. La riforma sanitaria non è ancora al vaglio del consiglio e questo arco di tempo a disposizione lascia un minimo di speranza in più.

Ogni gesto diventa fondamentale e così, alcuni cittadini e amministratori di Villaputzu, pubblicano sui social network le proprie immagini con il fumetto che recita “L’ospedale è anche mio… e lo difendo” e “Il San Marcellino non si tocca”.

Piccoli grandi gesti. Sono nati gli hashtag, le parole chiave, affinché, anche sui social network, la lotta segua un filo conduttore preciso. Le parole chiave sono sempre anticipate dal simbolo cancelletto e basta digitare su facebook #ilsanmarcellinononsitocca e #unitiperinostridiritti per far apparire tutti i messaggi e le fotografie di sensibilizzazione che si pubblicano in questi giorni.

Messaggi destinati a crescere nei prossimi giorni.

Anche il Muravera Calcio, ieri, prima della partita con il Lanusei ha letto un comunicato in cui si oppone alla chiusura o al declassamento dell’ospedale e il fotografo Alessandro Bulla ha immortalato il portiere del Muravera con la maglia “Il San Marcellino non si tocca”.

Le speranze non si sono affievolite e la voglia di lottare è tanta.

Commenti

Commenti

Tags: , , ,


About the Author

Sara L. Canu



Comments are closed.

Back to Top ↑