Villasimius

Villasimiusè situata sulla punta del sud-est della Sardegna ed il suo territorio comprende circa 56 chilometri quadrati di territorio, 35 dei quali costituiti da spiagge, calette e isolette vicine alla costa. Dall’inizio del secolo scorso, Villasimius ha visto cambiare la propria economia: da piccola area agro-pastorale si è trasformata in una delle capitali del turismo nel sud della Sardegna.
Possiede un porto sviluppatissimo situato circa tre km fuori dal centro abitato, una struttura capace di ospitare approssimativamente 800 barche e dotato di locali commerciali e servizi turistici.

Degni di nota sono il Museo Archeologico e la Biblioteca Comunale: il primo è sorto per diffondere il patrimonio del territorio portato alla luce da scavi archeologici, la seconda, sita all’interno del Palazzo Civico, conserva un patrimonio librario di ottomila volumi, è fornita di una sala internet e di sezioni speciali dedicate al mare, alla zona, alle lingue straniere. Dal 1996 la Biblioteca è sede del Centro di documentazione
museale.

Lungo le coste è possibile intravedere le numerose torri e fortificazioni testimonianza dei pericoli che nei secoli passati arrivavano dal mare: la Torre di San Luigi a Serpentara, la Torre di Porto Giunco dell’isola dei Cavoli, la Fortezza Vecchia, che domina il promontorio granitico di Capo Carbonara.
Nel 2000 Villasimiusè divenuta sede del secondo parco marino d’Italia, il Parco geomarino, esteso lungo tutto il bacino costiero, isole comprese, con diversi gradi di tutela, dove è possibile praticare la pesca sportiva, la fotografia subacquea e la navigazione.
Tante possibilità di divertimento grazie ai numerosi locali e discoteche presenti sul lungomare e nei dintorni del paese che offre, nel centro storico, negozi di artigianato locale, gastronomia, gelaterie e boutiques aperti fino a tardi.

Commenti

Commenti

Tags: , , , , , , ,


About the Author

Redazione



Comments are closed.

Back to Top ↑