Calcio

Published on 12 Luglio, 2013 | by Gianni Agus

0

Calcio, 12 soci per il Costa Rei. Castiadas riparte da Piras (e Onano)

Dodici imprenditori hanno detto sì. Seduti attorno ad un tavolo ieri sera hanno sposato il progetto Costa Rei e messo sul piatto un po’ di soldi.

Un’operazione attesa dai vertici societari che hanno confermato Giampaolo Aresu presidente. Ed è proprio Aresu ad esprimere la sua soddisfazione per l’accordo raggiunto ieri sera: “Finalmente – ha detto il presidente del Muravera – decolla il progetto Costa Rei. Siamo riusciti a raggruppare 10-12 imprenditori della zona o che comunque hanno interessi sulla costa. Assieme costruiremo una bella squadra e si punterà alla realizzazione dell’impianto sportivo a Costa Rei. Lo abbiamo fatto anche senza il Castiadas e questo ci dispiace”.

In panchina confermatissimo Lulù Oliveira, fra i giocatori Chessa, Todde, Ciccio Farci, Luca Concas, Alessandro e Nicola Vacca. Anche se, quest’ultimo, avrà l’opportunità di fare un provino in C2 con il Tuttocuoio, la stessa società Toscana dove giocherà il bomber Corona. Fra i nuovo acquisti c’è invece Marco Dessena, ex Castiadas.

Castiadas che, da parte sua, si appresta ad affrontare un campionato di alto livello. Il nuovo presidente Pierpaolo Piu ha incontrato ieri sera i dirigenti per fare il punto della situazione. Confermato l’allenatore Marco Piras, ancora in dubbio il sì di Mirko Onano che dovrebbe comunque arrivare nei prossimi giorni. Sembra sfumare invece la fusione con il Castiadas 2008: i ragazzi del presidente Michele Massessi continueranno – tranne colpi di scena – a disputare in autonomia il campionato di terza categoria.

Buone notizia, infine, sul versante Porto Corallo. Il presidente Franco Massessi ed il sindaco di Villaputzu si sono incontrati e hanno risolto la “grana” del campo sportivo. La squadra si iscriverà regolarmente al campionato di Eccellenza.

Tre belle realtà del campionato regionale d’Eccellenza, insomma, ancora protagoniste. Resta un punto di domanda: non più tardi di un mese fa tutte e tre dicevano di essere in affanno. Muravera e Castiadas parlavano di fusione come unica possibilità per disputare un buon campionato. Unirsi per stare a galla. Ed invece tutti divisi e forze in campo, almeno da queste prime indiscrezioni, ancora più imponenti. Misteri del calcio.

Commenti

Commenti

Tags: ,


About the Author



Comments are closed.

Back to Top ↑