Muravera Muravera via roma e giardini

Published on gennaio 14th, 2017 | by Redazione

0

“Al lavoro per il paese con impegno e serietà”

Leggiamo di desideri di un nostro illustre concittadino che, pur manifestando a parole stima e rispetto, sempre a parole si contraddice e attacca a testa bassa l’amministrazione comunale tutta, seppure nella persona del Sindaco, ritenendo l’educazione e la signorilità un handicap.

Ora, la libertà di manifestazione del pensiero tutelata dalla nostra Costituzione all’art. 21 è una delle caratteristiche di una sana democrazia.

Ognuno ha il diritto di dire e scrivere ciò che pensa, con il solo limite della verità e del rispetto.

Le diversità di vedute e opinioni, sono una ricchezza, uno spunto e uno stimolo ad agire.

Ma, quando chi manifesta il proprio pensiero e il proprio dissenso usa la polemica fine a sé stessa, allora di costruttivo non c’è niente.

L’attuale amministrazione sta lavorando per il paese e per la comunità muraverese con impegno e serietà; come più volte evidenziato purtroppo si opera avendo a disposizione esigue risorse finanziarie che troppo spesso non permettono interventi tempestivi e risolutivi; e nell’impossibilità di assumere nuovo personale che sia di rinforzo e possa sostituire coloro che vanno in pensione, bisogna lavorare con le poche risorse umane attualmente a disposizione.

L’impegno e la dedizione non assicurano la buona riuscita di ogni attività intrapresa. Non garantiscono che non si possano commettere errori. E, soprattutto non possono procurare il plauso unanime dei propri concittadini. Dovrebbero però assicurare a chi amministra almeno il rispetto.

Sicuramente chi si è impegnato per Muravera non lo ha fatto per un tornaconto economico e il solo fatto di ipotizzare una simile eventualità è profondamente scorretto.

Il fatto è che stando a bordo campo, siamo tutti ottimi allenatori.

In una comunità partecipe e solidale le segnalazioni degli errori, disfunzioni e disagi, potrebbero (e dovrebbero) essere fatte con toni pacati e magari potrebbero essere accompagnate da graditi suggerimenti e proposte di soluzioni.

Certo, in questo modo si perderebbe di visibilità e non si alimenterebbe il fuoco della polemica acre e pretestuosa.

Ma tutta Muravera ne guadagnerebbe, in armonia e benessere.

Per amore di correttezza è opportuno concludere segnalando che, per quanto riguarda la causa del TAR circa il c.d. “viottolo comunale”, il Comune di Muravera è stato condannato a pagare ,non per la mancata costituzione in giudizio,ma perché il Tribunale non ha ravvisato nella documentazione visionata l’esistenza di alcuna viabilità pedonale comunale,in quanto il passaggio di cui si parla insiste su terreni di proprietà privata.

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedIn

Commenti

Commenti

Tags: ,


About the Author

Redazione



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Prenota in sardegna
  • Scopri le meraviglie della Sardegna

  • Categorie

  • Articoli Recenti

  • Fans

  • In evidenza