Published on gennaio 6th, 2016 | by Sara L. Canu

Trentadue coraggiosi per il tuffo del 6 gennaio (VIDEO)

Sono stati trentadue quest’anno i coraggiosi che hanno partecipato al Cimento Invernale di Nuoto.

Circa quindici gradi percepiti ma un vento freddo e qualche nube pronta ad oscurare il sole hanno reso l’impresa ancora più difficile. Poco male, i coraggiosi tuffatori, determinati come sempre, al fischio del via hanno preso la rincorsa per il tradizionale tuffo del 6 gennaio.

Qualche tuffo e qualche bracciata nelle fredde acque di Porto Tramatzu e persino un bis per tre giovani nuotatori che, una volta usciti, hanno optato per un secondo tuffo.

Oltre al sostegno dell’AVOCC e della Protezione Civile che mette a disposizione i mezzi nautici, quest’anno anche i cani del gruppo cinofilo della Società di Salvamento Costa Sud Est hanno partecipato per garantire una maggiore sicurezza.

Dopo il tuffo, la presidente della Società Salvamento della sezione Sarrabus Cesarina Cireddu ha premiato i coraggiosi nuotatori.

Tra questi, il tuffatore più anziano è stato il signor Egidio Loi, di 80 anni.

La tuffatrice più anziana Marie de Rosny.

I più giovani Mattia Secci e Silvia Murgioni. La famiglia Utzeri e il signor Luciano Loi sono invece le persone arrivate da più lontano, vivono infatti in Germania.

Un successo anche di pubblico. Numerosi i curiosi accorsi ad assistere le gesta dei nuotatori, entusiasti anche se avvolti nei loro cappotti e nelle loro sciarpe.DCIM100GOPROG0087825.

Share on FacebookShare on Google+Pin on PinterestTweet about this on TwitterEmail this to someoneShare on LinkedIn

Commenti

Commenti

Tags: , , , ,


About the Author

Sara L. Canu



Comments are closed.

Back to Top ↑
  • Prenota in sardegna
  • Scopri le meraviglie della Sardegna

  • Categorie

  • Articoli Recenti

  • Fans

  • In evidenza